Come fai a stare tutti questi mesi in India?

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. Silvia ha detto:

    Io la penso come te! 🙂
    Anche io dipendente a tempo indeterminato, da pochissimo quarantenne, e per di più senza possibilità di aspettativa (chiesta, prima concessa e poi negata, poi mai più concessa…).
    Per fortuna negli anni anche io sono riuscita a ritagliarmi piccoli spazi per passare del tempo in Asia, fra viaggi e volontariato, ma ora non mi bastano più.
    Completamente d’accordo sul fatto di “chi ce lo fa fare” di vivere per lavorare (e pensa che a me il mio lavoro piace pure!), anche se è difficile uscirne. Diciamo che anche io ci sto provando!

    • E’ difficile uscirne, è un circolo vizioso. Ti servono soldi, lavori, parti e ricominci. Anche a me il mio lavoro piace, e molto, ma quando inizi a trascorrere undici mesi in apnea ti rendi conto che qualcosa non torna 🙂 Una possibilità dovremmo darcela tutti, senza fare cose troppo avventate dato che non abbiamo più vent’anni. Vedrai che appena arriverà il momento giusto lo saprai riconoscere e cogliere! Ti aspetto a Goa!! Magari ci viene un lampo di genio insieme 😉

  2. Lagambino ha detto:

    Leggere i tuoi racconti è meraviglioso ❤️

Ciao! Gradirei avere i tuoi commenti!

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: